• 1 of 6

  • 2 of 6

  • 3 of 6

  • 4 of 6

  • 5 of 6

  • 6 of 6

green carpet_agritettura sostenibile

La lettura della geografia del luogo come oggetto su cui agire, spinge ad operare sulla grafia delle linee che disegnano il territorio, sul tessuto agrario inteso come tappeto organizzato dalla trama dei campi. Le linee dei campi, da semplice rappresentazione grafica del reale, diventano gli elementi da imitare per la costruzione di una strategia da applicare al progetto: attivare lo strato di terreno sollevandolo, iniettando letteralmente delle funzioni in esso. Lo strato, delimitato dalle linee dei campi, si solleva dal terreno ma non si stacca, ed al terreno stesso ritorna, marcando in questo modo l’idea di continuità di linee e materiali; di non dividere nettamente costruzione e natura, edificio e paesaggio agricolo. Il processo non è di addizione di un volume su di una superficie; esprime il tentativo di riprodurre, a scala ridotta, una porzione di paesaggio preservando la continuità dei segni consolidati del luogo. Queste riflessioni hanno portato alla costruzione della metafora: tappeti verdi_agritettura sostenibile. Il movimento dei tappeti, il loro alzarsi e abbassarsi in una azione di modellazione del terreno, permette di organizzare le funzioni dell’edifico adibito a palestra e gli spazi esterni ad esso legati. Utilizzare il terreno e il verde come elementi costruttivi da applicare all’edificio, viene interpretato con l’uso di un tetto verde e di prospetti vegetati per sottolineare l’idea di continuità tra edificio e natura. La scelta del tetto verde come copertura proviene dalla strategia che ha generato l’intero progetto; il sistema a verde pensile di tipo estensivo diventa uno strumento di compensazione e mitigazione ambientale. Dare una valenza vegetale all’architettura permette all’edificio di confrontarsi con la ciclicità dei mutamenti stagionali del terreno agricolo, moltiplicando lo spazio agricolo per mantenere inalterata la quota di verde e la permeabilità del suolo, riducendo l’impatto edilizio sull’ambiente circostante.

Project Details

  • tappeti verdi
  • agritettura sostenibile
  • villadose
  • con ing. Lisa Merlin
  • competition, 2009

Share This Project